Art e Dossier

940x240_ART_bacchetta.gif
940x240_ART_bacchetta.gif

Steve McCurry. Cibo

categoria: Blog
2 September 2019

Cibo

Forlì
Musei San Domenico

Da ormai dieci anni, si svolge a Forlì la Settimana del buon vivere che quest’anno è diventata un vero e proprio festival attraverso il quale si intende porre l’accento sulle buone pratiche che spingono all’integrazione e alla valorizzazione di generi, generazioni e tradizioni diverse che mirino alla costruzione di un’unica comunità basata sulla cultura. Quest’anno il festival della Settimana del buon vivere si concentrerà dal 21 al 29 settembre ed inoltre si protrarrà nei mesi successivi. I protagonisti della decima edizione dell’evento (che quest’anno vede una stretta collaborazione con la città di Matera) saranno molteplici. L’indiscusso ospite d’onore sarà Steve McCurry, divenuto famoso grazie allo scatto Afghan girl del 1984. Dal 21 settembre al 6 gennaio 2020, i Musei San Domenico allestiscono la mostra intitolata Cibo: una personale con fotografie, gran parte inedite, di Steve McCurry e che, come si intuisce dal titolo, avranno per tema il cibo, attraverso il quale il fotografo, da sempre impegnato nel campo antropologico, farà emergere la bellezza della diversità e allo stesso tempo dell’universalità. La mostra sarà divisa in cinque sezioni: la prima è un’introduzione che illustra il ciclo di vita del cibo, la seconda vede il pane come bene primario comune, la terza è un focus sulla produzione, dalle piantagioni sudamericane al lavoro dei pescatori in mare, la quarta è incentrata sulla trasformazione delle materie prime ed, infine, la quinta mostra il valore del condividere e consumare insieme il cibo. Gli scatti fanno parte di un lavoro svolto da Steve McCurry nell’arco di circa trent’anni e ritraggono realtà legate ad Asia, Sudamerica ed Europa con la volontà di sottolineare quanto il cibo rappresenti un elemento sul quale tutti dovrebbero interrogarsi, in particolare sul suo valore, sull’attenzione a non generare sprechi e sul suo fortissimo significato culturale come ponte di conoscenza tra i popoli. Monica Fantini, ideatrice della Settimana del buon vivere e  delle mostre dell’evento, si è espressa sull'esposizione di McCurry sostenendo che “Ogni fotografia di Steve McCurry cerca l’universale nel particolare, è paradigmatica di una persona o di un’intera comunità: vale per le figure commoventi che consumano un pasto nella solitudine o nel dolore, come per i frammenti di mercati in cui i pesci, la frutta o le spezie si fanno odori, suoni, sapori e partecipazione emotiva a una realtà che, nelle differenze, riporta all’uguaglianza degli esseri umani”. Proprio per questo la mostra assume una funzione che va al di là del mero valore estetico e spinge piuttosto verso una riflessione profonda così che ogni scatto sembrerà basarsi sulla celebre citazione tratta dalle Dispute Conviviali di Plutarco: “Noi non ci incontriamo per bere e mangiare, ma per bere e mangiare insieme”.

Carolina Pensato