Art e Dossier

ad-940-240-ad-sito-rivista-bacchetta.jpg
ad-940-240-ad-sito-rivista-bacchetta.jpg

Art Gallery

Adolfo Ottalevi: biografia

Paesaggi cosmici, vortici abissali, contorcimenti di linee e colori, bagliori di un cielo irreale si possono notare nelle tele di Adolfo Ottalevi in un' arte che sicuramente non contribuisce ad un progetto trasformativo ampio, che travalica la sfera del privato, le esigenze di realizzazione e di diffusione spicciola delle proprie cose.(...) Adolfo Ottalevi, insieme a molti altri artisti contemporanei, in risposta ai modelli tramandati, nella logica della riproduzione e del consumo ha proposti altri valori e stili di vita, che hanno cambiato i rapporti tra individuo ed individuo, intervenendo sul piano dei segni, la sua azione si svolge senza l'angoscia dell'influenza, senza soffrire di manie di opposizione e di distinzione senza rifiutare a priori la tradizione, anzi con la comsapevolezza dei tributi inevitabili alla "tradizione del nuovo" . (...)
I suoi lavori abbracciano una conglomerazione di aspetti diversi e talora contrastanti, tendono all'azzeramento della ricchezza dei riferimenti, oscillando tra spinte introspettive e distacco di inclinazioni mentali. (...) L'opera di Adolfo Ottalevi è un progetto solitario, una presenza unitaria ed autonoma, chiusa nella propria ieratica e lontana siderale bellezza.

(presentazione di Mirella Occhipinti)

Nato a Cagli, vive e lavora a Santa Teresa di Spoltore (Pe).

Opere