Art e Dossier

940x240_ART_bacchetta.gif
940x240_ART_bacchetta.gif

Art Gallery

Teorema Fornasari: biografia

Teorema Fornasari,

Ma anche Teoremino prima di Teorema, ma poi di nuovo semplicemente Barbara Fornasari, per poi ritornare Teorema ancora...
Chi è questa curiosa e misteriosa artista che in 18 anni di lavoro è stata capace di una metamorfosi continua; che muore e rinasce al fine di stupirci; prima con progetti provocatori, poi con progetti onirici; che con semplicità riesce a trasmettere il sacro e il profano, il sogno e la concretezza.

A volte i suoi messaggi sono puri come quelli di un angelo o di un bambino come nel caso del progetto spaziale di teoremino o di ricordi d'infanzia; altre volte i suoi lavori si sono spinti al limite della pudicizia come nel caso dei progetti passione e Bdsm (sadomaso) attirando la curiosità dei massmedia.

Abbiamo fatto questa domanda all'artista e lei con semplicità ha risposto che la sua arte l'ha resa schiava della sua assoluta libertà e che per fare ciò vive con maestria nella sua complessa poliedricità; poliedricità che la riscopre un giorno uomo esploratore, un altro giorno donna sensibile e poi ancora bambino incontaminato... e ancora una giovane femmina provocatrice sino infine (ma non in fine) riscoprirsi anche un anziano signore affacciato sulle tragedie del mondo.

E' vero, Barbara Fornasari è un Teorema!

Teorema Fornasari, già figlia d'arte e più di 18 anni dedicati all'arte, attraversa percorsi diversi ma tutti finalizzati a messaggi forti e colmi di grande sensibilità.
Le sue prime mostre risalgono al 1986 ed ad oggi vanta un numero notevole di personali, collettive oltre che riconoscimenti e premi internazionali.
Si è addentrata anche nello studio della cromoterapia e si presenta oggi a noi come artista completa realizzando quadri, sculture, installazioni, scenografie, cortometraggi, performance e articoli di design.

Teorema muta continuamente e la sua arte ne evidenzia gli aspetti.
La sua creatività, che a detta dell'Artista le è venuta in soccorso come un'attenta madre in tenera età nel momento del bisogno e che non l'ha mai abbandonata, è sempre stata la sua vera certezza; altre certezze, come dice lei stessa, non ve ne sono.
Teorema, nella sua modestia, non ama definirsi artista ma una modificatrice di linguaggi portando tale titolo con coerenza, narrando di se attraverso le sue opere in modo inusuale staccandosi da ogni canone e da ogni espressione incasellata ed incasellabile.

Chiediamo a Teorema quale è il suo sogno più ricorrente e l'artista ci risponde: “rimango sveglia tutte le notti nel tentativo di realizzare i miei sogni; ci provo quotidianamente; allo stato attuale posso dire di essere riuscita per 38 anni ogni notte. Il sogno più costante che mi darebbe la possibilità di sentirmi eterea sarebbe quello di inventarmi un colore e portelo consegnare al mondo;
non è cosa semplice ma ci sto lavorando”.

Teorema ci guarda e provocatoriamente sussurra: “forse dovrei disegnare il mio nome con un camaleonte in alternativa a tentare di usare uno scritto che provi a leggere teorema”.
Poi sorridendo, chiude la porta dietro a se e conclude l'intervista ricordandoci che il tempo è prezioso e che di lei si è parlato sin troppo.

Ritengo che di Teorema ci sarebbe da parlare per ore... un'artista di grande complessità e dai mille volti ma forse dovremmo solo seguire il suo consiglio ovvero imparare a conoscerla attraverso le sue poliedriche opere e attendere domani per vedere il suo nuovo colore.

Fra i suoi progetti più importanti, ricordiamo:

RICORDI D'INFANZIA

LE CONTROVENIENZE DELL'ESSERE

GIUDICE IN TANGO

TRA PENTOLE E PANNI APPESI

LA PASSIONE

LO SPAZIALE

BDSM

LUNA PARCK

CIRCO

ACQUOSA

ARLECCHINO

Le opere di Teorema sono presenti in importanti collezioni private, attualmente collabora con gallerie americane.

Opere