Art e Dossier

Banner1_RobertoPapini_StefaniaPinsoneHD.jpg
Banner1_RobertoPapini_StefaniaPinsoneHD.jpg

Art History: Ricerca iconografica

Michele arcangelo

Il suo nome significa “chi è come Dio”. L’arcangelo Michele appare nel Libro di Daniele come principe celeste e protettore di Israele. Intorno ai passi biblici fiorì una folta letteratura in cui è descritto come una figura maestosa che ha il potere di riscattare le anime dannate dell’inferno. Nell’Apocalisse è protagonista della battaglia contro il diavolo e l’artefice della caduta degli angeli ribelli. Il suo culto, originatosi probabilmente in Oriente, si diffuse in Occidente dopo una sua apparizione sul monte Gargano in Puglia nel tardo V secolo. Abitualmente indossa un’armatura; in mano stringe una lancia o una spada o entrambe; sotto i piedi calpesta Satana in sembianze di drago o sta per ucciderlo. Nel Giudizio universale può essere impegnato a pesare le anime dei morti; un suo attributo è perciò la bilancia.