Art e Dossier

AD-BACCHETTA-940x240.png
AD-BACCHETTA-940x240.png

Art History: ricerca iconografica

Angelica

Figlia del re del Catai, Angelica è un’eroina dell’Orlando Furioso, poema cavalleresco di Ludovico Ariosto. Sullo sfondo delle guerre tra crociati e Turchi ai tempi di Carlo Magno, Angelica è amata da numerosi cavalieri, tra cui l’eroe cristiano Orlando che impazzisce di dolore e gelosia quando ella diviene amante e poi sposa del saraceno Medoro. Fra gli episodi dei quali l’eroina è protagonista e che trovano traduzione iconografica, vi è quello di Angelica liberata da Ruggero (X, 92-112). La donna prigioniera su un’isola, incatenata a uno scoglio, sta per essere assalita da un’orca, mostro marino. Ruggero, eroe di parte pagana, giunge in groppa all’ippogrifo, abbaglia il mostro con il suo scudo magico e, per proteggerla, infila al dito di Angelica un anello fatato. La fanciulla liberata sale sulla cavalcatura dell’eroe e con lui si allontana. Il tema, che presenta similitudini con la vicenda di Perseo e Andromeda, vede Angelica legata allo scoglio che, con volto atterrito, assiste all’uccisione della belva.