Art e Dossier

Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png
Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png
Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png
Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png

Art History: ricerca iconografica

Scott Walter*

(Edimburgo 1771 – Abbotsford, Roxburghshire,1832)
Poeta e romanziere scozzese, fece studi giuridici ed esercitò anche la professione dedicandosi contemporaneamente all’attività letteraria. Critico e studioso di antiche ballate, si fece conoscere con la raccolta tratta da antiche fonti: canti giullareschi della frontiera scozzese (1802-1803). Il poemetto narrativo il Lamento dell’ultimo menestrello gli diede il successo permettendogli di divenire socio dei suoi editori, mentre con Waverley Scott dà il via a una serie di romanzi (il più famoso è Ivanhoe, 1820) che gli procurarono la fama di iniziatore del romanzo storico. L’improvviso fallimento dell’editore lo costrinse, per pagare i debiti, a un lavoro sfibrante e così lo scrittore, affetto da una grave cardiopatia, si consumò rapidamente. Autore assai fecondo contribuì a diffondere il movimento romantico nella narrativa attraverso una visione idealizzata del passato, un innato amore per il pittoresco e una dose notevole di buon senso e humor britannico. Nei suoi romanzi avventure immaginarie si basano su fatti storici reali, sperimentando una formula nuova che ebbe vasto consenso.