Art e Dossier

Banner1_RobertoPapini_StefaniaPinsoneHD.jpg
Banner1_RobertoPapini_StefaniaPinsoneHD.jpg

Art History: ricerca iconografica

Nicodemo

La figura di Nicodemo è illustrata solo nel Vangelo di Giovanni dove è presente due volte. Nel primo caso si racconta che Nicodemo, fariseo e membro del sinedrio, il consiglio supremo degli ebrei a Gerusalemme, ebbe di notte un intenso colloquio con Gesù il quale gli spiegò la necessità della rinascita spirituale attraverso il battesimo. La seconda volta aiutò Giuseppe d’Arimatea a seppellire Cristo, portando anche un’anfora di mirra e aloe per preservarne il corpo, avvolgendolo nelle bende e riponendolo in una tomba nuova. Nicodemo compare sia nelle scene della deposizione dalla croce, dove con delle tenaglie aiuta a staccare i chiodi, sia nel trasporto di Cristo morto e nella deposizione nel sepolcro, dove può reggere il sudario insieme a Giuseppe d’Arimatea e Giovanni evangelista. Nicodemo abitualmente sostiene la parte inferiore del corpo di Cristo. Suo specifico attributo è il vaso di unguenti.