Art e Dossier

Numero 372

Mensile

Direttore: Philippe Daverio

Anno di fondazione: 1986

  • Art News

  • Finestre sull'arte

    • Modigliani nella sua città by Federico Giannini
  • Cortoon

    • Imperfette bellezze by Luca Antoccia
  • Arte contemporanea

    • La prima di Simone Forti in Italia by Cristina Baldacci
  • Blow up

    • Dudovich, Izu, Barbieri by Giovanna Ferri
  • Dentro l'opera

    • Atlante del corpo emozionale by Cristina Baldacci
  • Grandi mostra.1

    • Boltanski a Parigi
      Fotografare il tempo by Riccarda Mandrini
  • il Museo Immaginario

    • Nero a colori by Alfredo Accatino
  • Grandi mostre.2

    • Medardo Rosso a Roma
      Il rapporto con l'antico by Francesco Stocchi
  • Studi e riscoperte.1

    • Félix Vallotton
      Le nabi étranger by Gloria Fossi
  • Grandi mostre.3

    • I ritratti di Gauguin a Londra
      L'artista allo specchio by Costanza Rinaldi
  • Grandi mostre. 4

    • La Mellon Collection a Padova
      Passioni di coppia by Maurizia Tazartes
  • Studi e riscoperte.2

    • Il Monet di Callisto Tanzi
      Il tesoro nascosto e poi disperso by Marta Santacatterina
  • La pagina nera

    • Quei dipinti erano tanti poi divennero migranti by Fabio Isman
  • Grandi mostre. 5

    • Valadier a Roma
      L'utopia di una nuova romanità by Anna Coliva
  • Grandi restauri

    • La Pala di San Marco e il Giudizio universale di Beato Angelico
      Un maestoso ritorno by Marilena Tamassia
  • Musei da conoscere

    • Museo delle navi antiche a Pisa
      La Pompei del mare by Valeria Caldelli
  • Aste e mercato by Daniele Liberanome

  • In tendenza

    • Cambierà il vento per Boltanski by Daniele Liberanome
  • Il gusto dell'arte

    • L'oro di Napoli conquista il mondo by Ludovica Sebregondi
  • Cataloghi e libri by Gloria Fossi

  • Centomostre by Ilaria Rossi

 

Vallotton

di Marina Ducrey

Félix Vallotton (Losanna 1865 - Parigi 1925) si trasferisce giovanissimo a Parigi dalla natia Svizzera ed è lì che si forma come pittore, nell’ambito postimpressionista, nabis e simbolista. Inizia come incisore e illustratore ma è anche romanziere e poi pittore. Viaggia in Europa, in Russia, negli Stati Uniti. La sua opera presenta tratti di assoluta originalità. Una stesura dei colori “à plat”, linee stilizzate per atmosfere indefinite che nascondono una forte vibrazione interiore, con figure di un erotismo gelido e sensuale insieme, paesaggi solitari attraversati dal vento o da raggi di luce, interni chiusi dai colori forti.