Art e Dossier

Homer e gli impressionisti americani

di Renato Barilli

Il rinnovamento della pittura, nel XIX secolo, fondato sull’interesse per la luce naturale e la pittura dal vero non è un fenomento solo francese e segnatamente impressionista. Winslow Homer (Boston 1836 - Prout’s Neck 1910) è il principale esponente di un movimento analogo che prende vita e si diffonde negli Stati Uniti nella seconda metà del secolo. Tema ricorrente nella sua pittura (e poi di tutta l’arte della nuova frontiera americana) è l’uomo al centro delle forze soverchianti della natura: il mare soprattutto, che a volte incanta un paesaggio ridente, altre incombe come una minaccia su una fragile imbarcazione. I suoi soggetti diventano così tipici da divenire, come certe inquadrature cinematografiche, tutt’uno con l’immagine stessa del suo Paese.