Art e Dossier

ad-940-240-ad-sito-rivista-bacchetta.jpg
ad-940-240-ad-sito-rivista-bacchetta.jpg

Giulio Romano: arte e desiderio a Mantova

categoria: Grandi Mostre
6 October 2019 – 6 January 2020

Il dipinto dei Due amanti realizzato da Giulio Romano poco prima del suo arrivo a Mantova nel 1524 è il cuore dell'esposizione Giulio Romano: Arte e desiderio, ospitata negli spazi di Palazzo Te a Mantova dal 6 ottobre 2019 sino al 6 gennaio 2020. La mostra, curata da Barbara Furlotti, Guido Rebecchini e Linda Wolk-Simon, racconta la diffusione che ebbero le immagini dedicate al tema erotico all'inizio del XVI secolo e il loro debito nei confronti dell'arte classica. Il grande dipinto dei Due amanti, che venne portato in dono al marchese Federico Gonzaga e che oggi è conservato all'Ermitage di San Pietroburgo, è infatti esempio della fortuna che godettero tali immagini di cui Giulio Romano fu magistrale interprete, come dimostrano, fra l'altro, gli affreschi con soggetti erotici e storie amorose che ricorrono nelle sale dello stesso Palazzo Te. Fra i capolavori esposti, fra cui è possibile ammirare disegni, dipinti, sculture, incisioni, maioliche e arazzi, anche la sensuale Danae di Correggio, una cartone di grandi dimensioni raffigurante Giove e Danae di mano di Perino del Vaga, probabilmente destinato a un arazzo, e una selezione di incisioni di Marcantonio Raimondi su disegno di Giulio Romano tratte dalla serie dei I Modi. Una sezione è inoltre dedicata alla produzione di Giulio al tempo della sua attività nella bottega di Raffaello. Per informazioni: telefono 0376-323266.