Art e Dossier

940x240_ART_bacchetta.gif
940x240_ART_bacchetta.gif

Art Gallery

ilaria gonnelli: biografia

Lalla nasce a Firenze nel 1975, ma passa l’infanzia in campagna. Fin da bambina, affascinata dai quadri della prozia Emma Chiarugi, allieva di Giovanni Fattori, manifesta un interesse per l’arte non comune e uno spiccato talento per il disegno.
All’età di 29 anni, quando partorisce il figlio Elia, ha già concluso il suo percorso di studi: diplomata al Liceo Artistico, laureata in Architettura, diplomata alla “Scuola Internazionale di Coomics”, specializzata nell’insegnamento di “Disegno e Storia dell’arte”, il tutto col massimo dei voti.
Lavora per un periodo col grande architetto Roberto Maestro, ma il lavoro non l'appaga e preferisce imparare l’arte ceramica “andando a bottega” per 5 anni dal Maestro ceramista Giorgio Mattioli.
Non smette mai di sperimentare nel campo della fotografia, della pittura, della scultura. Oggi vive a Firenze ed è madre, moglie, insegnante.
Non vuole rivoluzionare il mondo dell’arte o lanciare messaggi, la sua produzione sgorga spontanea, rispondendo a un’inarrestabile esigenza interiore. In essa confluiscono il suo interesse per la metà femminile del mondo, quella a cui appartiene, e per i valori classici. Il corpo di una donna è armonia delle curve, levigatezza delle carni, ed è inoltre simbolo, in ogni sua parte. La classicità è quella che ha studiato per tutta una vita, giunta dall’antichità fino ai giorni nostri attraverso molti rinascimenti, mutilata e in pezzi, ma carica di un fascino, e di un equilibrio, eterni...

CRITICA
Pier Francesco Listri: “l’artista ha una forte sensualità plastica incrociata tra pittura e scultura e ha una struggente capacità di riproporre la donna e la forma femminile come con una preghiera laica”.
Federica Murgia: “Il particolare per raccontare il tutto. Pittura e scultura dove ogni figura, o parte di essa, assume ed ha un significato. All’artista basta un poetico frammento per far immaginare l’intero. L’amore è la linea conduttrice della sua opera e si concretizza nella poesia di un seno, scorcio che parla di donna, di madre. Le sue opere, fatte di simboli, trovano ispirazione nel classico ritrovato e sprigionano significati oltre l’apparenza e grande calore formale e comunicativo”.
Michael Musone: "metope in corso, ritratto formale e creta, questo il mix di Lalla che rivela la sua ottima formazioen artistica: gioca con la donna esaltandone punti vitali in particolari che colpiscono il suo sentire. Brava nella stesura di forme e racconto..."

MOSTRE E CONCORSI
- vince la Mension d'Onore al "nikon photo contest international 2000-2001".
- mostra personale “immagini nostre” dal 21/3/1999 al 28/3/1999 al “Centro Energia”, via Gramsci 7 organizzata dal comune di Reggello (Fi).
- mostra collettiva nel 2002 a "la Fisarmonica", organizzata dal comune di Reggello (Fi).
- partecipa al “Premio arte laguna 2009”.
- mostra collettiva di scultura e pittura “individuazioni 2010” dal 20/2/2010 al 11/3/2010 alla “Galleria Mentana”, piazza mentana 2/3 r, Firenze.
- mostra collettiva di scultura e pittura “pianeta donna 2010” dall’8/3/2010 al 24/3/2010 allo “Spazio Mentana”, via della mosca 3, Firenze e pubblicazione nel volume “pianeta donna 2010” curato da Fabrizio Borghini, edito da Masso delle Fate.
- partecipa al "Premio Combat 2010".
- conquista il 7° posto al premio “la magia del piccolo formato” e partecipa alla mostra collettiva dal 17/3/2010 al 24/3/2010 alla Galleria “La pergola arte”, via la pergola 45r, Firenze.
- partecipa all'iniziativa "Arte e Gusto" con la mostra personale "il corpo: il segno e la forma" dal 06/5/2010 al 26/5/2010 al ristorante pizzeria "le Campane", borgo la croce, Firenze.

CONTATTI:
ilredeisugolini.blogspot.com
ilaria.gonnelli@email.it

Opere