Art e Dossier

ad-940-240-ad-sito-rivista-bacchetta.jpg
ad-940-240-ad-sito-rivista-bacchetta.jpg

Art History: Ricerca iconografica

Giuda

Nei Vangeli e negli Atti degli Apostoli la figura di Giuda, figlio di Simone Iscariota, non è delineata nettamente. Pare che fosse l’unicolo apostolo di Gesù Cristo non galileo, provenendo, probabilmente, da Kerijot in Giudea. Il Vangelo di Giovanni (12,4-8) racconta della sua avversione per lo spreco (relativo all’episodio dell’unzione di Betania da parte di Maria Maddalena) e della sua disonestà, in quanto sottraeva denaro alla cassa del gruppo che era affidata a lui. L’episodio evangelico più importante che lo riguarda è, comunque, quello del tradimento di Gesù. Quando Giuda si rese conto delle conseguenze del suo gesto, restituì il denaro della ricompensa e si impiccò (Mt 27, 3-10). Sulla sua morte esiste un’altra tradizione, secondo la quale egli si sarebbe ucciso precipitando e schiantandosi al suolo, in modo da far schizzare fuori le sue viscere (At 1,18). Nel corso dei secoli, l’atto di Giuda divenne il simbolo del tradimento degli amici o dei compatrioti.