Art e Dossier

ad-940-240-ad-sito-rivista-bacchetta.jpg
ad-940-240-ad-sito-rivista-bacchetta.jpg

Art History: Ricerca iconografica

Madonna col Bambino

L’immagine della Madonna col Bambino cominciò a diffondersi soprattutto dal 431, dopo che il concilio di Efeso, esprimendosi contro l’eresia nestoriana, aveva ribadito la posizione di Maria come madre di Dio, e non solo di Gesù. Questa raffigurazione intendeva proprio incarnare la versione ufficiale della dottrina. La sua iconografia giunge in Occidente attraverso l’arte bizantina. Ma ben presto la rigida frontalità orientale, con il Bambino vestito, eretto e benedicente, lascia il posto a una raffigurazione più intima, dove la madre e il Bambino si abbracciano e si guardano. Questa immagine presenta numerose tipologie e varianti: i due possono essere rappresentati in trono (Maestà), seduti a terra (Madonna dell’umiltà), accompagnati da santi (Sacra conversazione), mentre leggono un libro (Madonna del libro), mentre la madre allatta il figlio (Madonna del latte), con la madre in preghiera davanti al Bambino, in un giardino, con san Giuseppe (Sacra Famiglia).