Art e Dossier

ad-940-240-ad-sito-rivista-bacchetta.jpg
ad-940-240-ad-sito-rivista-bacchetta.jpg

Art History: Ricerca iconografica

Noli me tangere

L'episodio, noto anche come "Cristo giardiniere" ha la sua fonte nel Vangelo di Giovanni (20, 14-18) e si inserisce nei cicli e nei dipinti con le storie di Maria Maddalena. La donna si era recata in compagnia di Pietro e di Giovanni al sepolcro di Cristo e, trovandolo vuoto, era scoppiata in lacrime. Due angeli vestiti di bianco, a guardia del sepolcro, le domandarono il perché della sua disperazione. Mentre ella parlava con gli angeli, Cristo apparve alla Maddalena in veste di giardiniere e la donna, in un primo momento, non lo riconobbe. Ma quando Cristo parlò, ella spontaneamente esclamò: "Rabbi!" (maestro), e gli andò incontro. A quel punto, Gesù si ritrasse dicendole: "Noli me tangere!" (Non toccarmi) e le ordinò di recarsi dai discepoli e di dare loro la lieta novella della sua resurrezione. Questa scena ha come protagonisti solitamente i due personaggi principali, raffigurati nel momento in cui la Maddalena si inginocchia ai piedi di Cristo, protendendosi verso di lui. Gesù è abbigliato come un contadino o come un giardiniere, con gli attributi della vanga o della zappa.