Art e Dossier

ad-940-240-ad-sito-rivista-bacchetta.jpg
ad-940-240-ad-sito-rivista-bacchetta.jpg

Art History: Ricerca iconografica

Spoliazione di Cristo

L’episodio della spoliazione degli indumenti di Cristo, primo atto preparatorio alla crocifissione sul Golgota, rappresenta un soggetto raro nell’ambito iconografico cristiano. La spoliazione non trova riscontro nei Vangeli canonici, sebbene si possa trarne l’esistenza dal passo dove si descrive il sorteggio della tunica di Cristo fra i soldati. Soltanto nel Vangelo apocrifo di Nicodemo si riprende l’atto della spoliazione: "E quando giunse al luogo chiamato Golgota, i soldati lo spogliarono delle sue vesti e lo cinsero con un panno, e posero sul suo capo una corona di spine, e gli misero in mano una canna" (9, 56-59). Il tema della Passione di Cristo venne, comunque, trattato ampiamente da fonti successive medievali, come le Meditazioni della Passione di Gesù Cristo, attribuite a san Bonaventura, che aggiungevano numerosi dettagli narrativi ai fatti della Passione. La scena della Spoliazione doveva certamente possedere un alto valore simbolico per avere acquisito la dignità di soggetto autonomo, distinto da quello della Flagellazione e della Incoronazione di spine, dell’Ecce Homo e del Cristo portacroce.