Art e Dossier

BANNER VALLE D'AOSTA.gif
BANNER VALLE D'AOSTA.gif

Al via la nuova edizione della London Art Week

categoria: Eventi
29 giugno – 6 luglio 2018
Londra, Gran Bretagna

Distribuita in più di 40 gallerie, tra i centralissimi quartieri di Mayfair e St James a Londra, da venerdì 29 giugno fino a venerdì 6 luglio, va in scena la London Art Week, un appuntamento speciale per avvicinarsi all’arte moderna e all’antiquariato. Da più di 250 anni infatti queste due zone londinesi sono la destinazione perfetta per collezionisti, curatori e amanti dell’arte dei grandi maestri dei secoli passati e, forte della coincidenza temporale con alcune delle aste più importanti del calendario londinese, la London Art Week è considerata sempre di più un’ottima occasione per rendere ancora più proficua la visita. Nuove scoperte, capolavori mai mostrati al pubblico e rarità da tutto il mondo: per tutte le gallerie che partecipano alla London Art Week non si tratta – solo – di mostrare i loro pezzi migliori e trovare nuovi collezionisti interessati alle loro collezioni, ma di un’occasione per ideare e curare piccole esibizioni e per raccontare il loro lavoro. Spiccano in particolar modo: Spirit and Force of Art: Drawing in Britain 1600-1730 (Lowell Lisbon & Jonny Yarker Ltd) che raccoglie 100 disegni raccolti in 10 anni tra cui alcuni mai pubblicati di Peter Oliver; Late-Medieval and Renaissance Textiles (Sam Fogg) con 40 straordinari esempi di opere in tessuto datati tra il 1400 e il 1600, spaziando da velluti del Rinascimento a tappeti ottomani. Da segnalare anche Watteau to Gauguin: French Drawings of the 18th and 19th Centuries (Stephen Ongpin Fine Art) che include lavori di Ingres, Millet, Renoir, Tissot. Quest’anno ci sono anche nuovi partecipanti: Jan Muller Antiques da Ghent, con alcune rarità fiamminghe in galleria, la Galleria del Laocoonte e la Galleria W.Apolloni di Roma con una mostra che corre dal Classicismo al Futurismo italiano, la Galerie Lowet de Wotrenge di Bruxelles e i giovanissimi torinesi Caretto & Occhinegro che investigano anche loro l’arte fiamminga del XVI e XVII secolo. La London Art Week sarà l’occasione anche per scoprire una delle storie più affascinanti del mondo della pittura: Antonacci Lapiccirella Fine Art, di Roma e per la prima volta presente nella manifestazione, porta a Londra un pezzo più unico che raro, una scoperta sensazionale di pochi mesi fa. Si tratta dell’Autoritratto di Giorgione, che autoritratto non è. Realizzato infatti da Antonio Canova nel 1792 come scherzo per alcuni degli artisti e intellettuali più famosi dell’epoca, il dipinto è passato da privato a privato e adesso, per la prima volta, è visibile al pubblico. La storia dell’arte è da sempre una stratificazione di eventi, persone e viaggi e la London Art Week ne è un breve e felice esempio.

Costanza Rinaldi