Art e Dossier

antiche_civilta_940x240.jpg
antiche_civilta_940x240.jpg

Attività didattiche a Palazzo Strozzi

categoria: Kids
22 maggio – 22 luglio 2018

Nascita di una nazione. Tra Guttuso, Fontana e Schifano

Firenze
Palazzo Strozzi

In occasione dell’esposizione Nascita di una nazione. Tra Guttuso, Fontana e Schifano (fino al 22 luglio), Palazzo Strozzi a Firenze propone una ricca serie di attività didattiche per le scuole, le famiglie e i giovani, volte ad approfondire i temi e la conoscenza degli artisti presenti in mostra, e la storia e la cultura italiana dagli anni Cinquanta sino al 1968. Nota è l’attenzione riservata alla divulgazione dal museo fiorentino che anche in questa occasione offre visite guidate e attività mirate per i bambini e per i ragazzi delle scuole d’infanzia e primarie e secondarie di primo grado.Tra queste il laboratorio Il bello di sporcarsi le mani dove i bambini della scuola dell’infanzia possono creare un’opera collettiva sull’esempio di quelle precedentemente osservate in mostra. E se il laboratorio Poveri noi!, riservato alle scuole primarie, è dedicato alla scoperta dei materiali “poveri” e degli oggetti della quotidianità e delle loro possibilità di diventare opere d’arte, in Potere del Pop! i ragazzi della scuola secondaria di primo grado, dopo aver visitato la mostra, sono invitati a rielaborare in chiave pop i simboli che a loro giudizio definiscono il mondo contemporaneo. Mentre il progetto speciale Educare al presente. L’arte contemporanea nelle scuole 2017-2018 porta nelle scuole secondarie di secondo grado l’arte odierna spiegata e raccontata in relazione a temi di attualità come l’ambiente, o a concetti come tradizione, identità e partecipazione democratica. Numerose anche le attività destinate alle famiglie, con laboratori creativi che coinvolgono insieme grandi e piccoli, quali Bianco come il pane per famiglie con bambini da 3 a 6 anni (2 e 16 maggio, 13 e 27 giugno, dalle 17.00 alle 18.00) e Fantasia al potere (ogni domenica dalle 10.30 alle 12.30; per famiglie con bambini da 7 a 12 anni). Sono molteplici anche le attività indirizzate alle realtà universitarie, alle accademie, agli adulti, oltre ai progetti speciali rivolti a ragazzi con disturbi dello spettro autistico o a gruppi di persone con disabilità cognitive o fisiche. Tutte le iniziative, con prenotazione obbligatoria, sono gratuite con il biglietto di ingresso alla mostra.

Ilaria Rossi