Art e Dossier

immagine banner.png
immagine banner.png

Biennale, mostre, musei: bambini a Venezia

categoria: Kids

A Venezia, i Musei civici hanno ideato oltre sessanta proposte per la scuola – tutte legate ai contenuti delle collezioni e delle principali mostre temporanee – calibrate in relazione a tutte le fasce scolastiche.Sono previsti percorsi attivi, ovvero vivere il museo in modo dinamico con un approccio interattivo e interdisciplinare, e laboratori che propongono sperimentazioni e pratiche manuali. Per le famiglie vi sono oltre venti proposte e progetti che riguardano tutti i musei ma anche le principali mostre temporanee ed eventi speciali gatuiti ogni mese. Inoltre segnaliamo Musei in gioco, il Summer Camp, dedicato a ragazzi e ragazze dai sette agli undici anni, per scoprire la città e i suoi tesori, che ha come base Ca’ Rezzonico. Attraverso itinerari interattivi, corredati di mappe, illustrazioni e racconti, il programma (ormai consolidato) prevede ogni giorno nuove attività in un diverso museo della Fondazione Musei civici di Venezia. In contemporanea, la 58. Biennale di Venezia anche in questa edizione dà grande attenzione alle giovani generazioni e alla loro familiarità con le arti attraverso progetti, visite e laboratori pensati per tutte le fasce di età. Per le famiglie è possibile prenotare una visita guidata su misura per adulti e bambini assieme. Si tratta di attività che si concentrano su alcuni temi selezionati della mostra dove gli spazi espositivi dei Giardini e dell’Arsenale diventano metafore per comprendere i cambiamenti del mondo che ci circonda. Per i bambini dai quattro ai dieci anni, ogni domenica, sono previsti degli “atelier creativi”, attività pratico-creative o in linea con i programmi pluridisciplinari. Inoltre anche quest’anno, per i mesi di maggio e giugno, viene rinnovata l’iniziativa Festeggiamo l’ultimo giorno di scuola alla Biennale dedicata agli asili nido, scuole dell’infanzia e primarie grazie alla quale sarà possibile festeggiare la fine dell’anno scolastico presso gli spazi della Biennale