Art e Dossier

BANNER VALLE D'AOSTA.gif
BANNER VALLE D'AOSTA.gif

The Ineffable Garden. Loris Cecchini

categoria: In galleria
20 gennaio – 29 aprile 2018
San Gimignano
Galleria Continua

The Ineffable Garden è la mostra che la Galleria Continua a San Gimignano dedica a Loris Cecchini. Sculture modulari in acciaio, fenomenologie concrete in pietra, immagini al microscopio rielaborate in quadri monocromi, diari ad acquerello e matita sono ospitati nell'intero cinema-teatro degli spazi della galleria toscana. Al centro dell'opera di Loris Cecchini c'è una nuova lettura della spazialità: lo spazio fisico viene interpretato come qualcosa di biologico, organico, vitale ma allo stesso tempo come qualcosa di razionalemente strutturato, meccanicamente prodotto e perfettamente artificiale e tuttavia dotato di una funzionalità strutturale. La natura è considerara da Loris Cecchini nella sua costante transitorietà del divenire strutturale e metafisico, lo stesso artista afferma "ho sviluppato il mio linguaggio creativo intorno alle idee di oggetto, modello e architettura". Per questo nell'opera Sound fossils in the Holocene garden, realizzata specificatamente per l'esposizione, le vibrazioni di più onde agiscono sulla superficie di vari elementi in marmo, che come sassi di fiume testimoniano il fenomemo della propagazione. La platea e il retropalco dell'ex cinema teatro della galleria ospitano due grandi installazioni, Stochastic Choral Synphony e Green Sponge,  che con migliaia di moduli di acciaio contaminano l'intero spazio e interagiscono con il volume architettonico regalando così un'immagine contemporanemento naturale e artificiale, statica e dinamica. Loris Cecchini, nato a Milano nel 1969, dopo un'esperienza a Berlino, vive e lavora a Milano. Ha esposto il suo lavoro a livello internazionale, con mostre personali in musei come il Palais de Tokio a Parigi o il MoMA PS1 a New York.