Art e Dossier

antiche_civilta_940x240.jpg
antiche_civilta_940x240.jpg

Mantegna e Bellini, un confronto a Venezia

categoria: Mostre
21 marzo – 1 luglio 2018

Capolavori a confronto

Venezia
Fondazione Querini Stampalia

Siamo in attesa di un evento spettacolare che si terrà alla Querini Stampalia di Venezia il prossimo 21 marzo. A partire da quel giorno, e fino al primo luglio prossimo, nei suggestivi ambienti della Fondazione in Campo Santa Maria Formosa, saranno affiancati due dipinti di enorme importanza per la storia della pittura veneta. Si tratta di due quadri che in apparenza paiono identici: stesso il soggetto, la Presentazione di Gesù al Tempio, ma quasi irriconoscibili le differenze compositive e stilistiche fra le due opere, sviluppate ambedue in taglio orizzontale. Uno è il quadro dipinto da Giovanni Bellini, veneziano, l’altro è del Mantegna, padovano, che aveva sposato la sorellastra di Giovanni, Nicolosia Bellini. I due artisti erano dunque quasi parenti, e certo si conoscevano. Diversi anni di distanza, però, separano le due opere. Quella di Bellini, probabilmente la più recente, fa oggi parte delle collezioni della Querini Stampalia mentre la composizione di Mantegna è da tempo alla Gemäldegalerie di Berlino. A chi si deve l’idea originale? Ce lo spiegherà con dovizia di dati la rassegna, curata da Brigit Blass-Simmen, Neville Rowely, Giovanni Carlo Federico Villa. Allo spettacolo delle due opere finalmente messe a confronto diretto, si aggiunge quello di altri dipinti delle prestigiose raccolte della Querini, in un allestimento che aggiunge vanto all’evento, dato che è curato dall’archistar Mario Botta. Dal 1 ottobre, poi, i due dipinti saranno esposti alla National Gallery di Londra, in occasione della grande mostra su Andrea Mantegna e Giovanni Bellini, per poi proseguire a Berlino, alla Gemäldegalerie, dal primo marzo 2019.

Scopri la biografia e le opere di Bellini e Mantegna