Art e Dossier

immagine banner.png
immagine banner.png

Thomas Struth a Bologna

categoria: Mostre
2 febbraio – 22 aprile 2019

Thomas Struth. Natura & Politica

Bologna
Fondazione Mast

Da ogni suo progetto traspare una spinta a esplorare in modo analitico, meticoloso, a stratificare le immagini per riflettere e meditare su ciò che sta dietro il visibile, il tangibile, il macroscopico. Un approccio che per Thomas Struth (1954) è un vero e proprio marchio di fabbrica sia che il suo occhio si posi sulla natura, sui ritratti famigliari, sui paesaggi urbani, sul rapporto tra pubblico e opere d’arte (come la serie dedicata ai musei) sia che la sua attenzione sia rivolta a cogliere la complessità tecnologica di centri spaziali e di ricerca scientifica. Su questa complessità, tema affrontato dal fotografo tedesco da oltre dieci anni, si concentra la mostra alla Fondazione Mast di Bologna, a cura di Urs Stahel. Un tema delicato che mette in campo i divresi aspetti legati alla tecnologia: da una parte simbolo di progresso nel campo della conoscenza e della sperimentazione, dall’altro simbolo di controllo e potere. Esposti venticinque scatti di grande formato dove la materialità di congegni raffinati si unisce a una spiccata intensità estetica, altro elemento costante nella poetica di Struth. Intrecci di cavi, robot, apparecchiature e infrastrutture altamente innovative, ambienti prepotentemente meccanizzati, tecnicamente incomprensibili alla maggior parte di noi, ma suscettibili, grazie alle particolari inquadrature offerte dal fotografo, di stimolare la nostra curiosità e la nostra fantasia.

Giovanna Ferri