Art e Dossier

Banner1_RobertoPapini_StefaniaPinsoneHD.jpg
Banner1_RobertoPapini_StefaniaPinsoneHD.jpg

Un progetto itinerante contro l’indifferenza

categoria: Eventi
7 settembre – 24 novembre 2021

uMani

Un’installazione in ferro battuto e luce ideata dallo scrittore Flavio Pagano (1962) e realizzata con la collaborazione della giovanissima artista Raffaella Megliola (2003) è il cuore del progetto itinerante uMani. L'opera (2021), che è stata creata nella fonderia-officina di Giso Alberto Vella a Monteverde (AV), vuole raccontare, come spiega lo stesso Pagano: «la sofferenza e l’indifferenza, l’emarginazione e l’inclusione, la solitudine e l’accoglienza», attraverso l'uso del ferro che simboleggia la forza del coraggio e della luce emblema della leggerezza dell’amore. Dopo Monteverde (AV), dove ha avuto inizio il viaggio della suggestiva istallazione, che rappresenta due mani di adulti e due di bambini, l'opera è giunta a Cesenatico (FC) ed è stata esposta presso la Colonia Agip in occasione della quinta edizione dell’Alzheimer fest. Attualmente e sino a metà ottobre è invece possibile ammirarla negli spazi di Villa Barbarigo a Noventa Vicentina (VI). In seguito sarà esposta presso il palazzo comunale di La Spezia (fino a metà novembre) e quindi a Firenze, dove il 24 novembre verrà presentata al pubblico nel corso di un evento presso Libri Liberi. Per informazioni e per conoscere il programma delle ulteriori tappe del viaggio che si concluderà al Museo delle migrazioni di Lampedusa (AG): www.alzheimerfest.it.