Art e Dossier

Unknown.gif
Unknown.gif

A Verona una giornata di studi dedicata a Bruno Munari

categoria: Eventi
28 March 2024

Ricostruzione teorica di un artista: Bruno Munari

Verona
Eataly Art House – E.ART.H.

C’è tempo fino al 31 marzo 2024 per visitare la mostra Bruno Munari. La leggerezza dell’arte, allestita a Verona, negli spazi di Eataly Art House – E.ART.H., il progetto a base culturale voluto da Oscar Farinetti, Chiara Ventura e Francesco Farinetti. 

Intitolata a un grande protagonista della storia creativa recente e curata da Alberto Salvadori e Luca Zaffarano, con la collaborazione di Repetto Gallery di Lugano, l’esposizione ripercorre la carriera di Bruno Munari attraverso i suoi lavori più emblematici. Spaziando dal graphic design alla didattica, dalla scrittura ai linguaggi plastici, l’artista scomparso nel 1998 ha combinato tecnica, inventiva e giocosità in una poetica rivoluzionaria, divenuta un modello per le generazioni successive. 

Organizzata in sezioni tematiche, la mostra prende in esame gli ambiti di indagine frequentati da Munari sin dagli esordi: nelle sue mani, forme e colori ridisegnano i confini tra arte e design, assumendo le sembianze di opere capaci di parlare a un pubblico ampio e trasversale. La “leggerezza” messa in campo da Munari trova nell’elemento luminoso un valido alleato. Ne sono un esempio le Macchine Inutili degli anni Trenta, Concavo-Convesso del 1947 e le Proiezioni dirette del 1951 ‒ dispositivi e composizioni fondati sull’interazione fra luce, ombra e movimento ‒, ai quali è dedicata un’intera sala della rassegna veronese.

Per quanti volessero approfondire ulteriormente la storia di questo talento indiscusso, la Fondazione E.ART.H. ha organizzato Ricostruzione teorica di un artista: Bruno Munari, la giornata di studi in programma giovedì 28 marzo, dalle 15 alle 18.30, presso il Centro Congressi di Eataly Verona. Coordinata da Luca Zaffarano e Pierpaolo Antonello, professore di letteratura italiana contemporanea all’Università di Cambridge, l’iniziativa – a ingresso gratuito su prenotazione ‒ coinvolge studiosi ed esperti, invitati a condividere il proprio punto di vista sull’attività di Munari e sull’importanza della metodologia didattica da lui elaborata. 

A prendere la parola saranno, oltre a Pierpaolo AntonelloGuido Bartorelli e Alberto Cibin dell’Università di Padova, Luca Bochicchio dell’Università di Verona, Antonella Camarda dell’Università di Sassari e Giulia Zompadell’Università di Milano. 

 

Arianna Testino