Art e Dossier

AD-940x240-artedossier.png
AD-940x240-artedossier.png

Peace of Art: un'asta per l'Ucraina

categoria: Eventi
3 – 10 aprile 2022

La pagina Instagram @putinpeace, che dal 25 febbraio sta raccogliendo opere d'arte da tutto il mondo come segno di protesta contro l'invasione russa, dall'1 al 10 aprile organizza in collaborazione con Catawiki, Peace of Art, un'asta benefica online a favore di Fondazione Cesvi, l'organizzazione umanitaria impegnata nell'assistenza ai rifugiati nelle zone di confine. Pavlo Makov (l'artista ucraino che rappresenterà il Padiglione nazionale alla Biennale di Venezia) con Sergiy Zhadan, Oliviero Toscani, Jean-Charles De Castelbajac, TvBoy, Goldschmied & Chiari, Giorgio Galimberti, Lady Tarin, Orticanoodles, Giuseppe Veneziano, Ludovica Bastianini e Merle Goll, sono alcuni degli artisti che hanno aderito a @putinpeace, il progetto fondato da Fabrizio Spucches (1987), Andreana Ferri (1992) e Umberto Cofini (1993), e che chiuderà, per scelta stessa dei fondatori, quando la guerra sarà finita. L'intero ricavato dell'asta sarà devoluto a favore di Fondazione Cesvi, presente in Ungheria a Záhony e in Romania a Sighet per supportare i rifugiati e per offrire servizi essenziali, assistenza legale, e che continua, in collaborazione con i partner europei di Alliance2015, a garantire il suo aiuto anche in Ucraina assistendo gli sfollati e garantendo aiuti umanitari e kit medici. #PutinPeace @putinpeace