Art e Dossier

Banner1_RobertoPapini_StefaniaPinsoneHD.jpg
Banner1_RobertoPapini_StefaniaPinsoneHD.jpg

Art History: Ricerca iconografica

Sepoltura di Cristo

L’episodio della deposizione del corpo di Cristo nel sepolcro, raccontato in tutti e quattro i Vangeli, segue quello della deposizione dalla croce e del trasporto di Cristo morto. Giuseppe d’Arimatea ottenne da Pilato il corpo di Cristo e, dopo averlo avvolto in un lenzuolo pulito, lo mise in una tomba scavata nella roccia, che secondo Matteo aveva comprato per sé. Fece poi rotolare davanti alla porta una grossa pietra. Di fronte alla tomba stavano sedute a guardare due donne, la Maddalena e Maria, la madre di Giacomo. Secondo Giovanni Giuseppe venne aiutato da Nicodemo, che aveva portato con sé un’anfora piena di unguento con la quale venne unto il corpo per preservarlo. L’evangelista aggiunge anche che la tomba si trovava in un giardino. La scena può essere raffigurata all’esterno, davanti alla grotta del sepolcro, con accanto una grossa pietra per richiuderlo, oppure al suo interno. Ma gli artisti italiani hanno più spesso dipinto il sepolcro come un sarcofago posto all’aperto in cui viene calato il corpo avvolto nel sudario. La Madonna, sostenuta da Giovanni, spesso si piega a baciare il volto del figlio. La Maddalena gli bacia i piedi o solleva le braccia in segno di dolore.