Art e Dossier

Banner1_RobertoPapini_StefaniaPinsoneHD.jpg
Banner1_RobertoPapini_StefaniaPinsoneHD.jpg

Art History

Vittore Carpaccio: biografia

La formazione artistica di Vittore Carpaccio ha posto notevoli problemi critici: tutta veneziana (Gentile Bellini o Lazzaro Bastiani) secondo alcuni, più complessa e articolata secondo altri, con la conoscenza di Antonello da Messina, la visione delle opere di Mantegna e del ciclo ferrarese di Piero della Francesca. La prima commissione documentata è il ciclo di teleri per la scuola di Sant’Orsola che l’artista inizia nel 1490, in cui rivela un linguaggio pittorico già maturo. A questa prima realizzazione seguono i numerosi incarichi da parte di altre istituzioni veneziane: la scuola di San Giovanni evangelista, la scuola di San Giorgio degli Schiavoni, la scuola degli Albanesi, la scuola di Santo Stefano. Lavora anche nella sala del Maggior Consiglio in Palazzo ducale e il Sanudo, cronista veneziano, lo ricorda come “pittore di stato”. Vittore Carpaccio è stato uno degli artisti più colti e intellettuali del suo tempo: nelle sue opere rivela la conoscenza delle illustrazioni dei primi libri a stampa, una cultura archeologica dettagliata, una frequentazione dei testi classici e dei romanzi cortesi, riproduce iscrizioni ebraiche e greche, spartiti di musica.

 

Le opere