Art e Dossier

banner SAVE ART 2022_2.png
banner SAVE ART 2022_2.png

Art History: ricerca iconografica

Basilio

La vicenda di san Basilio detto “il Grande” è narrata nella Legenda Aurea (141-147) di Jacopo da Varazze. Essendo uno dei quattro Dottori della Chiesa greca (gli altri tre sono Atanasio, Gregorio Nazianzeno e Giovanni Crisostomo), viene spesso raffigurato come vescovo greco con libro e colomba dell’ispirazione. Basilio, nato intorno al 330 in Cappadocia, aveva studiato retorica e filosofia a Cesarea, a Costantinopoli e ad Atene. Nel 356 si fece battezzare e in seguito fondò, insieme all’amico teologo Gregorio Nazianzeno, un monastero per il quale egli scrisse le regole dell’Ordine, che gli sarebbero state dettate dallo Spirito santo sotto forma di colomba bianca ma che, soprattutto, sarebbero state assai importanti per il successivo monachesimo orientale. Nel 370 divenne arcivescovo di Cesarea, città dove egli era nato e dove morì il primo gennaio 379. Egli divenne, pertanto, uno dei quattro Dottori della Chiesa orientale per merito dei suoi scritti dogmatici e come difensore dell’insegnamento del Concilio di Nicea contro gli ariani (seguaci del teologo Ario).