Art e Dossier

Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png
Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png
Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png
Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png

Art History: ricerca iconografica

Pietro - Resurrezione di Tabita

La storia, narrata negli Atti degli Apostoli (9, 36-41), racconta un episodio avvenuto dopo che Pietro ebbe risanato a Lidda il paralitico Enea. Egli venne, in seguito, chiamato nella vicina Giaffa poiché là era morta una discepola chiamata Tabita o anche Dorkas (che significa gazzella), nota per le sue opere buone e di elemosina. Quando Pietro giunse, trovò il cadavere al piano superiore, circondato da numerose vedove, amiche della defunta, che gli mostrarono le tuniche e le vesti che Tabita aveva loro donato. Pietro allora fece uscire tutti e si inginocchiò pregando. Rivolto al cadavere poi disse: "Tabita, alzati!". Ella aprì gli occhi e veduto Pietro si mise a sedere. Egli, dandole la mano, l’aiutò ad alzarsi e poi chiamò tutti dentro e mostrò loro che Tabita era di nuovo viva.