Art e Dossier

Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png
Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png
Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png
Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png

Art History: ricerca iconografica

Sacra Conversazione

Viene così definita l’immagine della Madonna con il Bambino seduta in trono e circondata da santi, che sembrano rivolgersi a lei come in una “conversazione”. La scena può essere rappresentata all’aperto oppure all’interno di una struttura architettonica, in cui il gruppo della Madonna col Bambino ha generalmente una posizione preminente, spesso assiso su un trono innalzato su gradini o entro una nicchia separata. Questa iconografia, che dal XV secolo avrà un’ampia diffusione, non è altro che una trasformazione in senso rinascimentale e moderno di una delle più tipiche espressioni della pittura gotica, la pala d’altare con Madonna e santi in forma di polittico. Ciascun pannello veniva dedicato a una singola figura e lo sportello centrale era riservato alla Madonna in trono. I primi artisti che riunirono questo tipo di composizione devozionale in una sola cornice e in un’ambientazione unitaria, in nome del nuovo concetto umanistico, spaziale e prospettico, della prima metà del Quattrocento, furono Beato Angelico, Filippo Lippi e Domenico Veneziano.