Art e Dossier

Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png
Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png
Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png
Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png

Art History: ricerca iconografica

Sisto II

Papa e martire di origine greca, Xystus morì nel 258. Era salito al soglio pontificio il 30 agosto dell'anno precedente, in un difficile periodo per la cristianità, in cui era stata messa in discussione la validità del Battesimo, amministrato dagli eretici. Sisto fu, in questa controversia, avversario dell'intransigente Cipriano, sostenendo la posizione della Chiesa di Roma, secondo la quale il sacramento doveva in ogni caso considerarsi valido. In coincidenza del suo pontificato, l'imperatore Valeriano diede il via a una feroce persecuzione dei cristiani: in ogni parte dell'impero si contarono centinaia di morti, dalle province d'Oriente alla Spagna, come Agapito, Lorenzo e lo stesso Sisto. La tradizione racconta che quest'ultimo fu sorpreso a celebrare la messa nelle catacombe di Pretestato e qui venne assassinato con la spada. Venne quindi sepolto nel cimitero di San Callisto, sulla via Appia. La sua raffigurazione iconografica è quella di un uomo maturo, barbato, che indossa gli abiti pontificali e la tiara romana a tre corone.