Art e Dossier

Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png
Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png
Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png
Art-giuntiabbonamenti-940x240 (1).png

Art History: ricerca iconografica

Naiade

Le naiadi sono le mitologiche ninfe dell’elemento liquido. Esseri femminili di grande longevità, ma mortali. Esse incarnano la divinità della fonte o del corso d’acqua ove abitano. Omero le dice figlie di Zeus, ma altrove sono invece legate alla stirpe di Oceano, più spesso sono le figlie del dio fiume. Tutte le fonti celebri avevano una o più naiadi. Spesso le mitiche creature possedevano facoltà terapeutiche e i malati che bevevano le acque o vi si bagnavano potevano miracolosamente guarire grazie al loro intervento. Talvolta, invece, bagnarsi nelle acque della naiade era sacrilegio e poteva causarne la loro furia e provocare le più drammatiche conseguenze. Chi contrastava il volere delle naiadi rischiava la follia mentre chi le vedeva poteva diventare oggetto di possessione o essere colpito da smarrimento.