Art e Dossier

Unknown.gif
Unknown.gif

La programmazione 2024 di Platea | Palazzo Galeano a Lodi

categoria: Eventi
23 March – 18 May 2024
Lodi

Cresce e si consolida l’identità di Platea | Palazzo Galeano, l’associazione culturale fondata nel 2020 a Lodi da un gruppo di amici appassionati di arte e architettura con l’intento di promuovere la creatività emergente e le realtà attive sul territorio. Conclusa la programmazione triennale fondata sul dialogo tra un artista leader e un gruppo di giovani talenti, Platea | Palazzo Galeano dà il via a un nuovo calendario di iniziative ispirate all’idea di collettività. Il progetto culturale – intitolato non caso FARE COLLETTIVO ‒ mette in fila quattro mostre dedicate a diversi collettivi artistici e curate da Giulia Menegale. Ad accogliere gli interventi site specific dei collettivi RM, MRZB, Extragarbo e Hardchitepture – fruibili gratuitamente sette giorni su sette, ventiquattro ore su ventiquattro ‒ è la vetrina di Palazzo Galeano in Corso Umberto I, mentre il recente Platea Project in via Maddalena fa da cornice a Iperromantico, il primo progetto editoriale nella storia di Platea | Palazzo Galeano, sviluppato dal collettivo e artist-run space Palazzo Bronzo.

Si inizia con Yours Mine, l’installazione creata appositamente dal collettivo RM – la cui pratica sonda lo stigma della malattia e le conseguenti deviazioni linguistiche ‒ in risposta all’ambiente urbano circostante: fino al 18 maggio 2024, la vetrina sarà abitata da un neon raffigurante un gatto che emerge da un bidone della spazzatura, posto in relazione con due parole lampeggianti, “mio” e “tuo”, appunto. Un cortocircuito visivo in chiave pop ideato per stimolare l’immaginazione.

Dal 23 maggio al 31 luglio, invece, il gruppo artistico bolognese MRZB – impegnato a indagare le dinamiche della processualità creativa dando voce al margine e allo scarto ‒ allestirà in vetrina una installazione ambientale multimediale che affonda le radici negli ultimi lavori, come il collage cinetico di testi, sculture e musiche alla base di Kiki's Fugue: Spleen at the Verge of Boredom 2#

La terza mostra, in programma dal 12 settembre al 31 ottobre, accende i riflettori sul lavoro di Extragarbo, collettivo e piattaforma di produzione artistica e curatoriale che studia i linguaggi delle arti sceniche e performative. Porta la sua firma il dispositivo relazionale capace di rivedere i confini tra la vetrina di Corso Umberto I e lo spazio pubblico sul quale si affaccia.

Spetta al collettivo multidisciplinare Hardchitepture scrivere il capitolo finale della rassegna: dal 7 novembre al 28 dicembre presenterà un intervento pensato come una sorta di caccia al tesoro. L’obiettivo è stimolare la partecipazione del pubblico e la conoscenza dei luoghi più emblematici di Lodi.

In parallelo, per l’intera durata di FARE COLLETTIVO, i membri di Palazzo Bronzo metteranno a disposizione dei visitatori, negli spazi di Platea Project, un archivio documentale composto dalle esperienze e dai manufatti raccolti durante la realizzazione di Iperromantico, il primo libro d’arte edito da Platea | Palazzo Galeano, ovvero una ricognizione sui collettivi artistici presenti in Italia oggi, a partire dagli esempi di RM, MRZB, Extragarbo e Hardchitepture. Questo archivio assume le sembianze di un’installazione permanente che agisce come “cervello” del progetto, mettendo in contatto artisti, pubblico e comunità locale nel segno, ancora una volta, della collettività.

 

Arianna Testino