Art e Dossier

banner SAVE ART 2022_2.png
banner SAVE ART 2022_2.png

Donna alla toeletta

categoria: dentro l'opera

Jan Steen, Donna alla toeletta (1659-1660), Amsterdam, Rijksmuseum

Nella pittura olandese e fiamminga, tra Cinque e Seicento, si incontrano spesso soggetti che hanno a che fare col mondo delle taverne e dei bordelli. Come capire che in questo caso ci troviamo di fronte a un simile soggetto e non a una semplice scena di intimità domestica? Per il pubblico del tempo (per noi non più) alcuni particolari erano rivelatori e facilmente collegabili al mondo della prostituzione: le ciabatte e il vaso da notte (per quanto sembrino forse dettagli non elegantissimi ma tutto sommato innocenti erano invece collegati alla sfera sessuale come molte altre cose destinate a contenere qualcosa), e le calze rosse, allora esclusivo appannaggio delle ragazze che lavoravano nelle case di piacere. Un dettaglio ancora: la presenza del segno del laccio che reggeva la calza appena sopra il polpaccio ci segnala che il momento è quello della svestizione, e non il contrario.