Art e Dossier

Canova_Art Dossier_banner_468 x 60 px.jpg
Canova_Art Dossier_banner_468 x 60 px.jpg

Art History: Ricerca iconografica

Anfitrite

Le fonti greche Apollodoro e Igino raccontano la storia di Anfitrite, figlia di Nereo discendente dagli dèi primordiali Ponto e Gaia, una delle divinità femminili abitatrici del mare dette Nereidi o Oceanine. È legata alla figura di Poseidone/Nettuno, dominatore del mare, con il quale viene sempre rappresentata. Egli si era innamorato di lei dopo averla vista danzare con molta grazia, dunque aveva deciso di sposarla. Anfitrite, però fuggì nascondendosi presso il figlio di Titani Atlante. Poseidone, allora, la fece cercare dappertutto dalle creature marine che erano al suo servizio, finché un delfino riuscì a trovarla e la persuase a unirsi al signore dei mari, portandola da lui sul proprio dorso. Per ringraziarlo, Poseidone lo trasformò in una costellazione celeste. Anfitrite, che in seguito diverrà madre di Tritone, è rappresentata per lo più su un carro a forma di conchiglia insieme al marito che corre con il suo tiro di cavalli sulla cresta delle onde marine.