Art e Dossier

Unknown.gif
Unknown.gif

Penone dona oltre duecento disegni al Castello di Rivoli

categoria: Eventi
27 gennaio 2021
Rivoli
Castello di Rivoli - Museo d’arte contemporanea

Più di duecento opere su carta, insieme a una versione di Svolgere la propria pelle – finestra (1970-2019), sono state donate dall'artista Giuseppe Penone al Castello di Rivoli - Museo d’arte contemporanea, dove vi sono già conservate in collezione permanente, cinque fra le più opere rappresentative dell’artista. La donazione, che comprende oltre a disegni anche note di lavoro, riflessioni manoscritte e schizzi e molti altri materiali che coprono un arco temporale che dal 1968 giunge fino a oggi, permette di ricostruire la genesi di numerosi capolavori e il modus operandi e la poetica che guida l'artista. Alpi Marittime (1968), Albero giardino (1998) e Il Giardino delle sculture fluide (2003-2007) sono alcune delle opere di Penone a cui i materiali donati fanno riferimento. Carte che si trasformano in testimonianze della visione che sta alla base di ogni opera dell'artista, per il quale il rapporto fra scrittura e disegno, testo e immagine è di fondamentale importanza. Le opere saranno conservate presso il CRRI (Castello di Rivoli Research Institute) e saranno esposte in occasione di mostre espressamente organizzate per celebrare la donazione, che si affianca a quelle effettuate l'estate scorsa a favore del Philadelphia Museum of Art e il Centre Pompidou di Parigi. Il Castello di Rivoli si occuperà inoltre, in stretta collaborazione con l'artista, di un volume dove saranno documentate tutte le opere pubbliche collocate all'aperto.