Art e Dossier

940x240-26maggio.png
940x240-26maggio.png

Una mostra agli Uffizi denuncia la violenza contro le donne

categoria: Mostre
2 novembre – 19 dicembre 2021

Lo sfregio. Ilaria Sagaria / Gian Lorenzo Bernini

Firenze
Gallerie degli Uffizi

Il busto di Costanza Bonarelli di Gian Lorenzo Bernini, ora ai Musei del Bargello, ritorna eccezionalmente agli Uffizi, in mostra insieme alle foto di Ilaria Sagaria, come testimone della tragedia delle donne sfregiate con l’acido o con il coltello. 

Costanza Piccolomini Bonucelli (o Bonarelli), amante di Bernini, che la ritrasse nel celeberrimo busto, esempio sublime di “ritratto parlante”, fu fatta sfregiare dallo scultore, che la accusava di tradirlo col fratello, come marchio di disonore. Nella Roma di Urbano VIII, dopo lo sfregio Costanza fu punita con  quattro mesi di reclusione, Bernini fu graziato.

Il busto ora accompagna i poetici, toccanti, rispettosi ritratti fotografici di Ilaria Sagaria, dalla serie “Il dolore non è un privilegio”,  per porre l’attenzione sulla piaga della violenza contro le donne. Perché, come sottolinea Petra Filistrucchi vicepresidente dell’associazione Artemisia, la violenza contro le donne non è un fatto privato né un’emergenza, è un sistema di controllo e di potere che riguarda tutte e tutti.