Art e Dossier

banner SAVE ART 2022_2.png
banner SAVE ART 2022_2.png

Art History: ricerca iconografica

Aurora

Identificata anche con il nome greco Eos, è la dea dell’aurora che annunzia il fratello Elio allo spuntar del giorno. Vestita d’oro e con le mani e le braccia color di rosa, Aurora emerge dall’Oceano e sale in cielo, seguita dal carro di Elio trainato da cavalli alati, annunciando così il prossimo arrivo della luce del sole. Oppure è lei stessa che guida il cocchio mentre Elio la segue nello spazio aperto del cielo. Ovidio la chiama “sposa di Titone”, poiché ella sceglierà di sposare il vecchio e stanco Titone, dopo aver amato numerosi giovani noti per la loro straordinaria bellezza, come Orione e Cefalo. Dalla loro unione nascerà poi il bellissimo Memnone. Le rappresentazioni più suggestive del mito di Aurora sono le decorazioni del primo barocco romano di Guido Reni al casino Rospigliosi e di Guercino al casino Ludovisi.