Art e Dossier

Unknown.gif
Unknown.gif

Artiste a Roma nel Novecento: una mostra a Villa Torlonia

categoria: Mostre
14 giugno – 6 ottobre 2024

Artiste a Roma. Percorsi tra secessione, futurismo e ritorno all’ordine

Roma
Casino dei principi - Musei di villa Torlonia

Artiste a Roma. Percorsi tra secessione, futurismo e ritorno all’ordine è la mostra ospitata presso il casino dei principi dei Musei di villa Torlonia dal 14 giugno sino al 6 ottobre. Un percorso che si snoda lungo un centinaio di opere divise in sei sezioni che raccontano la storia e l’arte di pittrici e scultrici protagoniste della vita culturale capitolina nella prima metà del Novecento. Un’indagine con esempi di artiste note e altre meno conosciute, fra cui Wanda Biagini, Ghitta Carell, Emilia de Divitiis, Milena Pavlovic Barilli, Antonietta Raphael e Virginia Tomescu Scrocco, che tocca i movimenti più importanti del periodo, dall’espressionismo al divisionismo, dallo jugendstil al futurismo, dal secessioni romane al futurismo, dal cossidetto “ritorno all’ordine” sino alle espressioni artistiche che precedettero e seguirono la Seconda guerra mondiale. Fra le opere in mostra Velocità di motoscafo del 1922 di Benedetta Cappa Marinetti, Nudo con scialledel 1932 di Adriana Pincherle e Il circo Massimo prima delle demolizioni (1933) di Eva Quajotto. Non mancano inoltre esempi dei ritratti fotografici di Ghitta Carell, la fotografa ungherese, naturalizzata italiana, che fu punto di riferimento nella scena romana dal 1920 al 1950 e ritrattista dei protagonisti della vita culturale del tempo e dell’aristocrazia. Fra gli scatti in mostra anche quelli dedicati a Roberto Longhi e alla moglie Anna Banti, al Duce e a Palma Lucarelli.