Art e Dossier

Unknown.gif
Unknown.gif

Tre arazzi alle Gallerie degli Uffizi

categoria: Eventi
4 – 21 maggio 2017
Firenze
Gallerie degli Uffizi

In attesa della futura nascita del museo dedicato alla collezione di arazzi appartenenti al patrimonio delle Gallerie degli Uffizi, fino al 21 maggio sarà possibile ammirare nella Sala Bianca di Palazzo Pitti tre esemplari di questa tanto ricca e preziosa, quanto fragile raccolta. Ad aprire la visita è l'arazzo con la Caccia al cinghiale con l’archibugio facente parte della serie delle Cacce realizzata per la Villa di Poggio a Caiano per volontà di Cosimo I de’ Medici. La serie, di cui oggi si conoscono sedici dei ventotto pezzi originari, fu tessuta dal 1566 al 1577 dagli arazzieri fiorentini Giovanni Sconditi e Benedetto Squilli su cartoni di Giovanni Stradano. Appartenente alle Storie della Creazione; tessute dai celebri arazzieri di Bruxelles Jan van Tieghem, Frans Ghietels e il mercante-arazziere Jan de Kempeneer, su disegni di Pieter Coecke van Aelst, è il secondo arazzo esposto. Raffigurante Adamo ed Eva rimproverati da Dio dopo il peccato venne acquistato il 13 giugno 1551 dal duca Cosimo I de’ Medici e sua moglie Eleonora di Toledo dai mercanti di Anversa Van der Walle. Infine conclude la mostra l'arazzo dedicato al tema de l’Acqua, parte della prima edizione dei Quattro Elementi. La serie, che venne donata da Luigi XIV al futuro granduca di Toscana Cosimo III nell’agosto 1669, aveva inaugurato l’attività della Manifattura reale dei Gobelins, creata nel 1662 da Jean-Baptiste Colbert sotto la direzione artistica a Charles Le Brun. La mostra, curata da Lucia Meoni e coordinata da Alessandra Griffo, è promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo con le Gallerie degli Uffizi e Firenze Musei.