Art e Dossier

Unknown.gif
Unknown.gif

Art Gallery

Roberta Grasso: biografia

Roberta Grasso (Torino, 1986).
Nel 2011 si diploma presso l’Accademia di Belle Arti di Ravenna dove si avvicina all’arte del mosaico che reinterpreta in chiave personale, indagandone la natura e la materia. Nello stesso anno vince il Premio Tesi Starting Point! (2011) e il Premio Solo Mosaico (2011), quest’ultimo promosso dalla Akhmetov Foundation, che le ha offerto una residenza d’artista a Mosca della durata di quattro mesi (2012).
Le sue opere sono state esposte in Italia e all’estero. Attualmente vive e lavora a Ravenna.

Roberta Grasso: poetica musiva
La scoperta del mosaico è stata per Roberta Grasso improvvisa e inaspettata. Sin da subito ne è rimasta affascinata per la sua natura lenta, intima e silenziosa, per la pesantezza e la rigidità e per quel suo sapore d’antico, caratteristiche dovute anche all’impiego di marmi millenari. Intuendo un rapporto di analogie e contrari tra il mosaico e il mondo dei tessuti, ha intrapreso una personale ricerca artistica volta a trovare nuove soluzioni tecniche ed espressive tali da rendere il mosaico il contrario di ciò che tradizionalmente è. La sua poetica si articola per opposti: lavorando sui concetti di “paradosso musivo” e ossimoro, ha voluto mettere alla prova la materia musiva, vedere fino a che punto può divenire morbida, elastica, confortevole e leggera, sovrapponendola a stoffe quasi impalpabili, lucide o vaporose, e creando innovative “tarsie” dentro pizzi “tessuti” in silicone, dalle delicate sfumature di colore. Realizza installazioni soffici e candide, quasi incantate, che parlano di un tempo sospeso e lontano, indubbiamente intimo, un tempo vissuto fra le dimensioni parallele di sogno e realtà.

Opere