Art e Dossier

Canova_Art Dossier_banner_468 x 60 px.jpg
Canova_Art Dossier_banner_468 x 60 px.jpg

Art History: Ricerca iconografica

Albero di Jesse

L’immagine deriva da una famosa frase pronunziata dal profeta Isaia: "Un rampollo spunterà dal tronco di Iesse" (Isaia 11,1-3), che insieme all’altra profezia: "Una vergine concepirà e partorirà un figlio e lo chiamerà Immanuel (Dio con noi)" (Isaia 7,10) verranno interpretate, durante il cristianesimo, come preannunci della nascita di Cristo, e come fondamentali oracoli messianici. Dalla famiglia di Iesse, padre di Davide, deriverà la discendenza del Cristo: a questa profezia, nel Medioevo, si diede un’interpretazione visiva in forma di albero genealogico, soprattutto nelle vetrate istoriate delle cattedrali (che si leggevano dal basso verso l’alto) in cui l’immagine del tronco sorgeva dal fianco di Jesse, raffigurato giacente al suolo, mentre sui vari rami venivano raffigurati gli antenati di Cristo e al vertice la Vergine e il Redentore. Il soggetto è trattato anche nell’arte del Rinascimento, soprattutto in area fiamminga. Il virgulto di Jesse (virga de radice Jesse") risultava, inoltre, evidente agli esegeti medievali per l’assonanza dei termini "virga" (virgulto) e “virgo” (vergine).