Art e Dossier

banner SAVE ART 2022_2.png
banner SAVE ART 2022_2.png

Art History: Ricerca iconografica

Madonna dell'umiltà

Viene definita “dell’umiltà” la Vergine che siede al suolo (spesso su un cuscino) con atteggiamento umile e naturale. Questo concetto primitivo di natura devozionale è mantenuto anche quando il tema viene presentato in modo sontuoso e prezioso. A volte, però, il cuscino diventa quasi un trono. Questo soggetto iconografico di derivazione bizantina si sviluppò soprattutto nei secoli XIV e XV per lo più in Italia e in Spagna (Catalogna). La Madonna dell’umiltà era chiamata anticamente Beata Domina de Humilitade, ma comunemente veniva confusa con la Vergine del riposo (durante la Fuga in Egitto) o con la Vergine del latte (poiché quasi sempre appare nell’atteggiamento di dare il seno al Bambino). Altre volte, intorno alla Vergine seduta per terra c’è un muro o un recinto che indica che si tratta di un Hortus Conclusus, simbolo allusivo alla verginità di Maria. Il suo parallelo è nel Cristo dell’umiltà, che non è altro che il Vir dolorum.