Art e Dossier

Unknown.gif
Unknown.gif

Art Gallery

Marco Minto: biography

Marco Minto nasce a Mestre (VE) il 23 febbraio 1974. Fin da piccolo sente forte dentro di sé l’indomabile attrazione verso l’arte, passione che l’accompagnerà durante la sua crescita e che lo spingerà ad allontanarsi dalla sua città e dai suoi affetti. Autodidatta e in costante ricerca di nuove suggestioni, appena ventenne ha già le idee molto chiare: viaggiare, esplorare, conoscere… Farsi acuto osservatore del mondo, dei suoi lati più affascinanti. Girovago in cerca di idee, di colori, di forme... Per prima arriverà l’America, con la sua realtà caotica ed esagerata, le sue metropoli folli e dispersive...Una cascata di immagini, di volti, di tendenze...Una folla in costante trasformazione, un movimento frenetico e impazzito... New York, Los Angeles, Las Vegas rappresentano per Minto i primi passi, i primi approcci verso una pittura informale, astratta, frutto di impressioni che di getto vengono materializzate su una tela tramite un’incontro irregolare di colori, il crearsi improvviso di sfumature in una miscela di passione e immaginazione, istinto e suggestione. Di ritorno in Italia sentirà l’esigenza di trasferirsi a Roma, dove completerà la sua formazione. Qui inizierà a collaborare con importanti gallerie e ad apparire in programmi televisivi incentrati su argomenti artistici, in cui presenterà i suoi quadri ottenendo unanimi consensi.
La pittura surreale di Marco Minto persiste nella ricerca del nuovo, precedendo verso una continua evoluzione, nella costante voglia di rinnovarsi di tela in tela. Attualmente vive tra Roma e Venezia accompagnato nei suoi viaggi dalla moglie e dalla loro bambina che seguono con entusiasmo ogni suo successo.
La storia di Minto è quella di un ragazzo come tanti altri che ha fatto dell’amore per l’arte uno stile di vita, pronto a seguire una forte passione ovunque l’avesse condotto, dotato di uno spiccato talento che oggi ne fa una delle più promettenti promesse del panorama nazionale e internazionale.

Sito internet: www.marcominto.it

Works